Ajax, Schreuder: “Il Napoli è forte ed ha giocatori importanti”

Ajax, Schreuder: “Il Napoli è forte ed ha giocatori importanti”

Ottobre 3, 2022 Off Di Angelo Sorbello

Alla vigilia della sfida contro il Napoli in Champions League, il tecnico dell’Ajax Alfred Schreuder  ed è intervenuto in conferenza stampa dalla Johan Cruijff Arena. Ecco le sue dichiarazioni:

C’erano un po’ di critiche per le difficoltà nell’ultima gara. “Abbiamo ricevuto molte critiche dopo la partita di sabato, dovevamo vincere e il risultato era importante. Non siamo riusciti a giocare come avremmo voluto. Non posso dire niente ai ragazzi, ne abbiamo parlato dopo la partita. Naturalmente abbiamo tirato le conclusioni per poterci migliorare. Contro il Napoli dobbiamo avere fiducia nei nostri giocatori, possiamo giocare molto bene, sarà davvero una bella partita. La motivazione sarà facile da avere contro una squadra così forte. E’ una delle squadre più forti della Serie A. Dobbiamo giocare come squadra. Sono imbattuti quest’anno, sono davvero forti”.

Domani potrebbe mancare un po’ di fiducia? “Noi ci stiamo preparando per affrontare il Napoli, la partita di settimana scorsa è ormai andata. Dobbiamo concentrarci solo su questa. Possiamo sempre fare meglio ovviamente, domani giochiamo contro una squadra molto offensiva”.

I giocatori saranno motivati dopo l’ultimo risultato? “Sarà facile ottenerla, loro sono degli sportivi, domani faranno vedere le loro motivazioni. Giochiamo contro il Napoli, una squadra tra le più forti, le motivazioni non c’entrano, bisognerà giocare come squadra, fare combinazioni, osare, attaccare, prendere rischi e giocare col pallone dal portiere. Loro non hanno ancora perso quest’anno, sono davvero forti, sarà una partita speciale”.

L’Ajax è forte abbastanza per il Napoli? Antony manca? “Sì, possiamo diventare meglio di settimana in settimana, affronteremo una squadra molto offensiva e domani dovremo fare bene. Abbiamo giocatori diversi, anche altri avversari, Besiktas è diverso dal Napoli, certo con Antony forse le cose andavano meglio ma sul campo proviamo ad inserire altri giovani e stiamo cercando le qualità sul campo, stiamo facendo bene e possiamo fare meglio”.

Il Napoli è la squadra meno italiana? “Se lei guarda il campionato troverà molte squadre offensive, vedete anche il Milan, il Napoli gioca bene offensivamente, ma non è più come prima che fanno il catenaccio”.

Ci sono infortunati per domani? “Solo Kapland e Jorge Sanchez”.

Kvaratskhelia è il giocatore più temuto? “Sì, è molto forte, sta facendo benissimo a sinistra, dobbiamo fermarlo come squadra, difendere come squadra. Lui è forte con la palla, combina con Zielinski, vuole l’uno contro uno e difenderemo di squadra”.

Che schema userà domani? “Abbiamo provato cose sul campo 11 vs 11, abbiamo avuto davvero poco tempo per allenarci, abbiamo fatto videoanalisi ma dobbiamo fare meglio”

Quali sono le difficoltà principali della partita? “Partita molto difficile, il Napoli è una squadra molto forte e con giocatori internazionali che possono fare male. Il Liverpool è il club più importante per budget e storia, ma il Napoli è vicino ai Reds. Sono squadre che giocano molto in avanti come facciamo noi”.

Più nello specifico sul Napoli: “Abbiamo visto parecchie partite del Napoli, loro sono veramente molto forti e hanno fiducia in loro stessi. La parte sinistra è molto importante nel gioco del Napoli, Mario Rui è importantissimo per distribuire il gioco. Contro il Milan il Napoli ha dominato nella ripresa, così come contro i Rangers. Bisogna cercare di fare il meglio. Sia noi che il Napoli giochiamo molto con la palla al piede, è molto importante riuscire a fare qualcosa di buono quando siamo in possesso palla.

Un possibile arrivo a pari punti tra Ajax, Napoli e Liverpool?: “In effetti è possibile, è molto importante fare bene in queste 2 partite contro il Napoli, gli azzurri hanno già 6 punti in classifica, dobbiamo fare un risultato positivo e segnare più gol”.

Ancora sul Napoli: “So che ci sono un paio di giocatori che stanno facendo veramente bene, Lobotka è uno di questi, lui e Zielinski sono dei top player. Lucca? Siamo molto felici di lui, abbiamo anche altri ragazzi che possono giocare da centravanti, sta facendo veramente bene entrando dalla panchina, per la sua stazza è molto importante per noi. Sono convinto che ci darà delle soddisfazioni, penso che nell’arco di qualche settimana possa crescere fisicamente”