Coppa d’Africa, la Tunisia protesta per il finale controverso con il Mali

Coppa d’Africa, la Tunisia protesta per il finale controverso con il Mali

Gennaio 13, 2022 Off Di Angelo Sorbello

La Federcalcio tunisina (FTF) ha scritto formalmente alla CAF per lamentarsi del bizzarro finale di gara di ieri contro il Mali. In svantaggio per 1-0, i tunisini hanno infatti visto l’arbitro Janny Sikazwe fischiare erroneamente e per ben due volte la fine del match (prima all’85’ e poi all’89’ e 47′). Un doppio errore che ha scatenato l’ira del ct Kebaier e del suo staff, oltre a quello di tutta la Federazione. “Non siamo bambini. Faremo tutto il necessario per difendere i diritti della squadra Nazionale”, ha detto un dirigente della Tunisia.

“L’arbitro ha avuto un colpo di sole, che ha influenzato le sue decisioni nel gioco – ha dichiarato invece ai media egiziani Essam Abdul Fattah, funzionario arbitrale del CAF – Dopo la partita, doveva andare in ospedale perché faceva troppo caldo”.