Coppa Italia, la Samp passa ai rigori, quanta fatica per superare l’Ascoli

Coppa Italia, la Samp passa ai rigori, quanta fatica per superare l’Ascoli

Ottobre 20, 2022 Off Di Angelo Sorbello

Alla fine sono serviti undici rigori per stabilire chi fra Sampdoria e Ascoli avrebbe affrontato negli ottavi di finale di Coppa Italia la Fiorentina. Alla fine l’ha spuntata la squadra di Dejan Stankovic contro i bianconeri di Bucchi che escono a testa alta. Poche emozioni ma comunque 2 reti nella prima frazione di gioco. Dopo solo 10 minuti i padroni di casa trovano il gol del vantaggio con Verre. Il centrocampista si avventa su un pallone recuperato bene da Sabiri, si invola verso l’area di rigore e supera Guarna con un diagonale. Poco dopo è sempre il numero 5 blucerchiato a scaldare i guantoni a Guarna con una conclusione dalla distanza. I bianconeri di Bucchi poi salgono di tono e trovano il pareggio intorno alla mezz’ora con un passaggio verticale di Botteghin che pesca Collocolo, abile a superare Murru e pareggiare i conti infilando Contini in uscita. La ripresa inizia su ritmi blandi con la Samp che prova a rendersi pericolosa ma fallisce quasi sempre l’ultimo passaggio. L’Ascoli dall’altra ci prova con una conclusione dalla distanza di Bidaoui che termina alta. I bianconeri però si rendono pericolosi al 69’ con un cross velenoso su calcio di punizione di Falasco per la testa di Gondo che da pochi passi spreca clamorosamente. Il ritmo cala con i bianconeri che ci provano nel finale con Gondo ma la sua conclusione trova la facile parata di Contini. Dopo appena 3 minuti, Verre è protagonista di una bella discesa per vie centrali e allarga per Gabbiadini ma il suo sinistro a giro termina fra le braccia di Guarna. Dall’altra parte è Calligara che calcia dalla distanza con potenza con il pallone che termina sul fondo non di molto. Pochi istanti più tardi, pasticcio in area doriana con Bidaoui che calcia a botta sicura ma Ferrari respinge. Nel secondo tempo di extra-time arriva il gol che ribalta il punteggio siglato da Francesco Donati, bravissimo a sfruttare un indecisione, l’ennesima, della difesa blucerchiata e segna sfruttando un assist di Gondo. Ad un minuto dalla fine Augello pennella un cross perfetto per Caputo che spedisce alle spalle di Guarna per il gol che manda la sfida ai rigori. Dagli 11 metri seggano Gabbiadini e Botteghin mentre Verre si fa parare il rigore da Guarna con Eramo che gonfia la rete. Djuricic segna con qualche brivido e Falasco calcia in gradinata. Ancora Guarna sugli scudi che para il rigore a Caputo con Gondo che supera Contini in maniera ineccepibile. Verre segna il suo tiro dagli undici metri e Contini para su Caligava. Si va ad oltranza con Augello, Falzerano, Conti, Bidaoui, Leris, Donati, Murru, Quaranta, Ferrari, Tavcar e Contini segnano mentre Guarna si fa neutralizzare il tiro dal suo collega della Samp.