Empoli, Andreazzoli: “Con l’Udinese sarà una partita difficile”

Empoli, Andreazzoli: “Con l’Udinese sarà una partita difficile”

Aprile 15, 2022 Off Di Angelo Sorbello

Dalla sala stampa dello stadio Carlo Castellani, in conferenza stampa l’allenatore dell’Empoli Aurelio Andreazzoli  presenta la gara di domani contro l’Udinese. Ecco le sue dichiarazioni: Che partita vi aspetta, contro una squadra che sta bene? “La risposta viene da sé, gli avversari stanno dimostrando tanto, hanno giocato contro grandi squadre in questo periodo. Hanno fatto cinque gol al Cagliari, hanno battuto Venezia e Samp. A me piaceva anche all’andata, è una squadra con belle individualità e forti fisicamente. Andiamo incontro a una partita difficile per la forza degli avversari”. A questo punto contano molto le motivazioni. Siete sullo stesso piano voi e Udinese? “Loro devono recuperare due gare, possono ambire a una posizione importante, non credo che troveremo una squadra rilassata. Noi non possiamo permettercelo, bisogna stare bene in guardia e dimostrare che quando abbiamo ben chiaro cosa fare, non siamo tanto scarsi”. L’Empoli ha fatto bene questa stagione in trasferta. “Questo trend ci dispiace in particolare per i nostri tifosi, che sono stati molto bravi sabato scorso e sono stati affettuosi e calorosi. Non siamo riusciti a dare loro delle soddisfazioni che meritano. Dal punto di vista della prestazione abbiamo sempre risposto alle loro esigenze, ossia che dobbiamo essere una squadra che lotta sempre”. Quanto sarà sporca la partita di domani? “L’Udinese ha tanta qualità e un proprio modello di gioco, lo interpreta bene, per cui non parlerei di squadra “sporca”. Come sta Cutrone? “Ha fatto una buona settimana, si allena sempre forte. Domani vedremo, abbiamo deciso quel che vogliamo fare, e vedremo se le scelte andranno in una certa direzione”. Invece Benassi come sta? “Si tratta di un ragazzo molto applicato, ha i numeri e non solo la gestione. Siamo contenti e domani giocherà dall’inizio”. Com’è l’Udinese? “Loro sono bravi, sono solidi e hanno esperienza. L’Udinese è una bella squadra, ben guidata”. Cosa manca in questo momento all’Empoli? “Intanto vorrei avere la certezza matematica già ora, poi naturalmente vorrei migliorare la fase di finalizzazione. Siamo tra i primi nei passaggi, ci predisponiamo per arrivare là, ma le percentuali sono basse. Alzerei volentieri questa percentuale”. Lavorate su qualche dettaglio in particolare? “Lavoriamo costantemente, sia sui calci piazzati che sulle rimesse laterali. Anche se nel calcio moderno è sempre più difficile trovare spazi sulle rimesse, lo potrete vedere costantemente in tutte le partite”.