Genoa, Blessin: “La vittoria con la Juve ci ha dato più coraggio”

Genoa, Blessin: “La vittoria con la Juve ci ha dato più coraggio”

Maggio 14, 2022 Off Di Angelo Sorbello

Dopo il successo casalingo contro la Juventus, il Genoa è chiamato ad un altro acuto per credere ancora nella salvezza. I rossoblu domani pomeriggio saranno ospiti del Napoli intenzionato a blindare il terzo posto in classifica.  Ecco le dichiarazioni del tecnico Alexander Blessin in conferenza stampa.  Come è stata la settimana? “La settimana di allenamento è stata molto concentrata. I risultati sono aperti così come la situazione. Ci sono tantissime possibilità di risultati, non vale la pena concentrarsi su queste cose ma dobbiamo pensare a noi stessi. Dobbiamo avere l’atteggiamento giusto per poter vincere”. Qual è la chiave domani per fare risultato? “Dobbiamo raggiungere il nostro limite di intensità e andare oltre. La chiave sarà di come noi vogliamo giocare con intensità. E’ chiaro che domani sarà una gran giornata per il Napoli, sarà un’atmosfera super per loro ma noi dobbiamo guardare al nostro atteggiamento per uscire con un risultato. E’ inutile parlare dei singoli, domani c’è solo una possibilità per fare risultato: essere una squadra, compatti in campo e fare tutto insieme. E’ l’unico modo domani per fare risultato. Una partita non si decide nei primi minuti. Come con la Juventus, partita molto difficile. Le occasioni da gol non saranno tante ma quelle poche che avremo a disposizione dovremo essere vogliosi di far gol”. Può essere una chiave colpire subito il Napoli? “Le ultime partite contro Samp, Juventus o Cagliari volevamo essere coraggiosi e creare occasioni da gol ma non volevamo rischiare tutto nei primi venti minuti. Poi abbiamo creato occasioni da gol ed è quello l’importante”. Può esserci spazio per Gudmundsson? “Nell’ultima partita non solo chi ha iniziato ma chi è entrato come Yeboah, Frendrup, Ekuban ha portato vitalità nella fase offensiva. Ha portato più pericolosità ed è questo l’importante. I cambi sono stati positivi e hanno aiutato la squadra. Questi ragazzi sono in una buona forma”.  Al netto delle condizioni di Sturaro quanto è importante avere giocatori a centrocampo affidabili come Frendrup o Galdames in questo finale di campionato? “E’ difficile sostituire un giocatore come Sturaro perchè sa fare molto bene il gioco che gli chiedo. Per domani lui non ci sarà, speriamo per la prossima settimana. Non possiamo farci niente. Frendrup e Galdames non sono dei sostituiti ma hanno fatto molto bene quando hanno giocato ed è molto importante per la squadra”. Quanto sarà importante anche la spinta del pubblico? Domani saranno 1100-1200 tifosi a Napoli. “E’ importantissimo avere i tifosi con noi. Sono il nostro dodicesimo uomo. Ci aiutano sempre e tifano sempre per la squadra. Nella maggior parte delle partite che abbiamo fatto, la squadra ha cercato di dare tutto per i tifosi ed è quello che voglio. Domani sarà una partita molto dura e difficile, è chiaro che sarei contentissimo facessimo risultato positivo. I tifosi lo sentono quando la squadra dà tutto in campo ed è la stessa sensazione che devo avere io”.