Giochi del Mediterraneo, successo di misura dell’Italia all’esordio

Giochi del Mediterraneo, successo di misura dell’Italia all’esordio

Giugno 27, 2022 Off Di Angelo Sorbello

Ha preso il via il torneo di calcio per l’edizione 2022 dei Giochi del Mediterraneo a Orano (Algeria). La 19ma edizione della rassegna vede la selezione azzurra come una delle più titolate per ottenere il meglio possibile. Spetta alla formazione Under18 guidata da Daniele Franceschini il compito di rappresentare al meglio il tricolore. La compagine è quella che vanta il maggior numero di vittorie nel torneo, citando gli ori del 1959, 1963, 1967 e del 1997. Nel 2018 a Tarragona, gli azzurrini si tinsero d’argento, battuti dalla Spagna 3-2 nell’ultimo atto. I ragazzi di Franceschini inseriti nel Gruppo B con Portogallo, Grecia e Algeria, hanno fatto il loro esordio questa sera all’Ahmed Zabana Stadium contro la formazione lusitana. Una partita molto sofferta per i giovani calciatori italiani, ma vinta per 1-0. Nella prima frazione una sfida equilibrata nella quale il miglior fraseggio del Portogallo si è fatto preferire, ma l’Italia ha risposto presente con alcune iniziative in cui però l’ultimo passaggio è sempre mancato. All’inizio della ripresa, al 50′, un episodio chiave: il rigore per la squadra lusitana ed è stato bravissimo il portiere Davide Mastrantonio a ipnotizzare il calciatore avversario. Girandola di cambi per i due tecnici e, anche inaspettatamente, la Nazionale ha trovato il gol del vantaggio: Antonio Raimondo ha ricevuto palla sull’out sinistro e lasciato partire una conclusione mancina su cui il portiere portoghese non è stato esente da responsabilità. I lusitani hanno attaccato a testa bassa e Mastrantonio si è prodotto in altri due interventi miracolosi che hanno permesso agli azzurrini di trionfare