GLI AZZURRI SFIDANO GLI ORANGE IN UNA GARA RICCA DI STORIA E FASCINO

La sfida tra Italia ed Olanda non è mai una gara banale, sono tanti i precedenti tra le due Nazionali, le quali si apprestano a scontrarsi per la 23esima volta. Sono 10 le gare vinte dagli azzurri, ultima quella del 7 settembre nella gara di andata di questa Nations League, 9 i pareggi e 3 le vittorie degli Orange.

Questa gara è ormai un classico del calcio europeo, infatti sono tanti i ricordi che accomunano le due nazionali, a partire dalla vittoria per 2-1 degli olandesi nella semifinale del Mondiale del 1978, la gara dell’Europeo del 2008 vinta sempre dagli Orange per 3-0, ma soprattutto la semifinale del Mondiale del 2000 che vide l’Italia guidata da Dino Zoff vincere una partita di sofferenza pura, giocata in 10 contro 11, ai calci di rigore.

Quei rigori saranno sicuramente ancora nella mente del neo Ct Frank De Boer. Il tecnico all’epoca era il perno difensivo ed il capitano della sua nazionale e nella lotteria dei rigori arrivato davanti a Toldo sbagliò il penalty. Per l’allenatore ex Ajax poi c’è un’altra curiosità legata a questa gara, infatti De Boer subentrò nell’estate del 2016 come allenatore dell’Inter proprio a Roberto Mancini, che ritroverà di fronte oggi come avversario.

Stasera però allo Stadio Atleti Azzurri di Bergamo alle 20:45, in onda su Rai Uno, è tutta un’altra storia, dopo la partita dell’andata finita per 1-0 grazie al gol di Nicolò Barella, gli Orange sono costretti a vincere per sperare ancora nel primo posto del girone. Gli Azzurri arrivano dal pareggio dell’altra sera contro la Polonia ed ora cercano conferme di gioco, di risultato e per consolidare il primo posto, contro gli olandesi. Mancini ha tutti a disposizione, anche El Shaarawy, che in settimana era risultato positivo al virus per poi tornare ad essere negativo nell’ultimo tampone. In avanti dovrebbe essere il turno di Ciro Immobile affiancato da Pellegrini e Chiesa. In mattinata una piccola delegazione della Nazionale, tra cui anche il Ct Mancini, si sono recati al cimitero di Bergamo per visitare le vittime del Covid 19.

Ecco di sguito le probabili formazioni con le scelte dei due Ct per la sfida di questa sera:

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; D’Ambrosio, Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Verratti, Jorginho, Barella; Chiesa, Immobile, Lo. Pellegrini. Ct: Mancini.

OLANDA (4-2-3-1): Cillessen; Hateboer, De Vrij, Van Dijk, Blind; Van De Beek, F. De Jong; Berghuis, Wijnaldum, Promes; Depay. Ct: De Boer.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: