Inter, Simone Inzaghi: “Il derby di domenica è importante, ma ora testa allo Sheriff”

Inter, Simone Inzaghi: “Il derby di domenica è importante, ma ora testa allo Sheriff”

Novembre 2, 2021 Off Di Angelo Sorbello

L’Inter è a caccia di un altro successo in Champions League. Dopo aver battuto lo Sheriff a San Siro, gli uomini di Simone Inzaghi vogliono replicare a Tiraspol per indirizzare il girone verso la qualificazione agli ottavi. Ecco le parole del tecnico interista in conferenza stampa. Cambiano gli uomini, ma non i risultati: quanto aiuta vedere che dalla panchina arrivano sempre ottime risposte?  “Abbiamo fatte due partite molto buone, fatte anche diventare semplici. Contro Empoli e Udinese erano due partite insidiose, i ragazzi sono stati bravi a gestirle al meglio. Abbiamo concesso poco e abbiamo avuto l’opportunità di far ruotare i giocatori che rispondono sempre bene. Il massimo per un allenatore. Domani è una gara decisiva, dimostreremo che siamo forti anche in Europa” Gestirà la partita diversamente rispetto all’andata? “All’andata era decisiva e lo sarà anche domani. Abbiamo affrontato lo Sheriff con grande rispetto, hanno potenzialità chiare e qui sappiamo che dovremo fare un’ottima partita, concentrati. Loro hanno individualità interessanti, noi dovremo attaccare nei momenti giusti pur restando equilibrati” Arriva il derby. Ci sta già pensando?  “Il derby sarà sicuramente importante, ma il mio pensiero è esclusivamente rivolto allo Sheriff e alla partita di domani” Perché non avete fatto la rifinitura a Tiraspol?  “Abbiamo preferito così, siam venuti a vedere lo stadio e facciamo i complimenti perché abbiamo trovato davvero un ottimo impianto, con un ottimo campo” Si può dire manchi solo un po’ di cinismo per chiudere prima e meglio le gare? “Abbiamo il miglior attacco in Serie A, ci piace creare, con l’Udinese abbiamo fatto tantissimi tiri in porta. Non dobbiamo però mai perdere l’equilibrio”.