Juventus, Agnelli: “C’è il problema dell’inflazione che crea difficoltà”

Juventus, Agnelli: “C’è il problema dell’inflazione che crea difficoltà”

Ottobre 29, 2021 Off Di Angelo Sorbello

La Juventus ufficializzerà l’aumento di capitale da 400 milioni. Ecco il discorso introduttivo di Agnelli all’assemblea dei soci odierna. “Essere rispettosi verso gli Azionisti è un segno distintivo di questa società. Oggi approveremo il bilancio al 30 giugno 2021 e ed eleggeremo il nuovo Consiglio di Amministrazione. E’ giusto raccontarvi che cosa ha fatto la Juventus e che cosa farà”. Sulla situazione economica. “Innanzitutto è importante avere un quadro della situazione economica globale del calcio. Le previsioni parlavano di una crescita enorme, distaccata dalla situazione mondiale. Parallelamente, abbiamo assistito a una grande inflazione del mercato dei giocatori Tutto questo porta a una riflessione: si trattava di investimenti con aspettative di ritorni successivi. In questo contesto è corretto analizzare che cosa ha fatto la Juventus in questi anni”. Il fatturato. Nel ciclo 2014-2018 il nostro fatturato è stato costantemente sopra i 400 milioni. Per questo motivo era arrivato il momento di investire, per pensare in grande. Poi è arrivato il Covid, che ha colpito tutti, e il mondo si è fermato. Nella mia gioventù, la parola “quarantena” non esisteva. Il mondo è cambiato nelle nostre abitudini, ci siamo vaccinati, perché credo che sia la cosa giusta da fare, per noi e per le persone più fragili”. Sul virus e il calciomercato. “Il mondo del calcio ha affrontato una situazione mai vista, con tamponi costanti, “bolle”, ed è stato un periodo irreale, che ha comportato poi una serie di crisi, soprattutto economiche. Uno dei principali cambiamenti nel mondo del calcio è stato il totale ridimensionamento del mercato dei trasferimenti dei calciatori