Juventus, Allegri: “Domani con la Lazio sarà una sfida importante”

Juventus, Allegri: “Domani con la Lazio sarà una sfida importante”

Novembre 19, 2021 Off Di Angelo Sorbello

Massimiliano Allegri presenta Lazio-Juventus, in conferenza stampa ecco le parole dell’allenatore bianconero. Come ha ritrovato la squadra? “Domani si affrontano le due squadre che negli ultimi dieci anni si sono divisi i trofei in Italia fra scudetti e coppe Italia. Bella sfida, due squadre che stanno galleggiando ai margini del quarto posto. Sarà una partita difficile. Dei giocatori ho visto solo gli europei perché i sudamericani sono arrivati un po’ in ritardo, vediamo oggi chi avrò a disposizione. Non so neanche chi verrà a Roma, poi dopo quando li vedrà valuterò chi sarà in condizione”. Dybala ci sarà? “Oggi Dybala proverà a fare allenamento, ieri non ha fatto niente. Lui ha voglia di esserci, però il polpaccio anche se non ha niente può essere pericoloso”. Momento decisivo della stagione? “In questo momento qui bisogna solo fare e non pensare. Siamo indietro in classifica, le chiacchiere non servono assolutamente a niente. Dobbiamo solo pensare a fare per cercare piano piano di migliorare nella fase offensiva e difensiva, oltre che in classifica. Fortunatamente Col Chelsea ci giocheremo solo il primo posto perché siamo già qualificati”. Sarri ha detto che la squadra non è allenabile… “Maurizio è un ottimo allenatore e qua ha vinto uno scudetto. Dovete domandarlo lui, l’ha detto lui e non io. Per me le squadre sono tutte allenabili, dipende poi dai giocatori che hai come. Poi rispetto a due anni fa la squadra è cambiata”. Kean a che punto è? Rabiot può giocare? “Kean ha lavorato bene ed è a disposizione domani. Rabiot ha fatto buone partite in nazionale segnando anche. Come al solito al ritorno dalle nazionali c’è chi è contento perché ha vinto e chi non lo è perché ha perso”. Cosa ne pensa del fatto che si dice che la Juve può giocare meglio? “Quello che rimane impresso a tutti sono le giocate dei singoli, l’allenatore deve mettere i giocatori che ha a disposizione nelle condizioni migliori percuoter giocare. Il calcio è bello perché è opinabile, si possono fare le chiacchiere ma poi alla fine tutto si riconduce ai risultati. Potrei stare qui a fare mille ragionamenti sulle partite con Empoli e Sassuolo ma poi abbiamo perso. La nazionale ha fatto un ottimo Europeo, prima dell’Europeo non veniva dato un euro all’Italia, poi ha vinto ed è diventata fortissima. Per un rigore sbagliato adesso è una settimana che li massacrano. Ci vuole equilibrio, ci sono imprevisti che vanno gestiti e io credo che alla fine andrà ai Mondiali”. Ramsey può essere titolare domani? “Dovrò valutare perché ieri ha avuto un risentimento al flessore. Oggi valuteremo se sarà a disposizione”. Come sta De Sciglio? “Il recupero sta proseguendo bene, speriamo che dopo il Chelsea possa aggregarsi. Al massimo a Salerno”. La Lazio senza Immobile? Cosa chiederà a Chiesa domani?
“Di fare gol, che è la cosa che gli attaccanti devono fare. Sarri ha costruito il Napoli sulla mancanze del centravanti, magari lo farà anche con la Lazio. Dalla prossima domenica magari…” Arthur come sta? Può giocare? “Sono molto contento di Arthur perché si mette sempre a disposizione. Oggi valuterò, comunque è un giocatore pienamente recuperato”.