Juventus, Allegri: “Vedremo se fare turnover”

Juventus, Allegri: “Vedremo se fare turnover”

Agosto 30, 2022 Off Di Angelo Sorbello

Allegri presenta Juventus-Spezia, gara valida per la quarta giornata del campionato di Serie A, in programma domani alle 20:45 all’Allianz Stadium di Torino. Domani ci saranno rotazioni? “Non ho ancora deciso, siamo ancora vicini alla scorsa partita. Di Maria e Fagioli torneranno a disposizione, domattina deciderò. Quella di domani sarà la gara più importante, poi penseremo alle altre. Abbiamo regalato quattro punti per strada e domani dobbiamo assolutamente recuperare”. Milik titolare domani? “Domani saranno importanti i cambi, dovrò valutare se farlo partire dall’inizio assieme a Vlahovic o se portarlo in panchina”. Soulé può giocare domani? La gestione dei giovani? “I giovani sono solo per anagrafica. Miretti ha fatto una buona partita, poi capiterà che avrà bisogno di recuperare. Ha giocato Juventus-Roma, se sono bravi li faccio giocare. Credo che di giocatori giovani che hanno giocato da quando ho cominciato io ce ne sono diversi. Non deve passare il messaggio che il giovane deve giocare, se sono bravi giocano. Ci sono tante componenti. Soulé sta facendo bene ma in questo momento faccio altre scelte. La Juventus deve puntare a vincere, io faccio delle scelte in base alle partite indipendentemente dall’età. La dimostrazione è Miretti che ha giocato”. Come procede il recupero di Pogba? “Al momento non è disponibile. Se tutto procede nel migliore dei modi dalla prossima settimana comincerà un po’ a correre e poi vediamo come evolve sperando di averlo il prima possibile perché comunque è un giocatore importante per noi”. Bonucci come sta? Come procede l’inserimento di Gatti? Galtier poi ha parlato di Paredes vicino alla Juve… “Di Paredes non penso niente, è un giocatore del Psg. Finito l’allenamento sono venuto qui. Bonucci è a posto, da dopodomani sarà con la squadra e ci sarà con la Fiorentina, è un recupero importante. Di Gatti sono contento, vedrò domani se farlo scendere in campo o meno”. Qualcuno necessita di riposo?
“Abbiamo giocato tre partite dall’inizio, devo mettere in campo la migliore formazione per affrontare lo Spezia. Bisogna essere molto bravi domani, giocare con la Roma dopo lo 0-0 brutto con la Sampdoria è facile. Domani è importante, va preparata in modo migliore rispetto alla Roma che si prepara da sola. Lo Spezia ha 4 punti, fa gol, sta facendo bene e ha un punto in meno di noi. Domani va aggredita, per fare questo ci vuole approccio giusto e cattiveria giusta con grande rispetto per lo Spezia. Sono tre punti che vanno portati a casa”. La prestazione di Danilo centrale?
“Ha fatto una buona partita. Difensivamente abbiamo commesso alcuni errori ma è normale quando due giocatori giocano per la prima volta assieme. Son contento di tutti i difensori che ho a disposizione, poi Danilo è quello che può giocare ovunque. Avere giocatori così è molto importante”. Su Pogba è preoccupato anche per tutte le vicende familiari? “Gli infortunati lavorano fuori dall’orario della squadra quindi non l’ho visto”. Quanto è importante un percorso netto nelle prossime partite e l’arrivo dei nuovi giocatori per aumentare la competitività? “La competitività all’interno del gruppo è sempre importante e adesso con i 5 cambi giochi in 15 e non più in 13. Può essere un vantaggio. In campionato dico sempre: non bisogna avere dei picchi ma viaggiare a velocità di crociera. Questi quattro punti persi sono importanti e per questo la partita domani va aggredita, in tutti i sensi. I punti persi magari li recupereremo, adesso è importante dare continuità”. McKennie come sta? “McKennie è stato molto bravo, l’ho chiamato in causa nelle prime due partite dopo che veniva da una lussazione alla spalla. Avevo bisogno che giocasse e ha fatto quello che poteva fare nel migliore dei modi. Sta crescendo di condizione come tutta la squadra e quindi sono contento”. Un pensiero sulle parole dell’agente di Fagioli? “Se dovessi commentare tutto quello che viene detto… A tutti viene permesso di parlare con questi social. Non commento. Fa parte del mondo del calcio, ognuno può esprimere la propria opinione. Comunque sono contento di Fagioli”. La gestione di Rovella e Fagioli? Sembra vicina la cessione.
“Rovella è già partito, sta andando a Monza. Farlo stare qui e interrompere un percorso di continuità sarebbe stato dannoso per lui. Mi dispiace perché avevo grande fiducia ma andava fatta una scelta. Fagioli al momento è della Juventus e credo rimarrà alla Juve”. Di Maria può giocare? “Dall’inizio non esageriamo, diciamo disponibile”.