LIGUE 1: L’EX MBAPPÈ NON BASTA, IL MONACO VINCE LA GARA CONTRO LA CAPOLISTA PSG

Nell’anticipo della undicesima giornata di Ligue 1 tra Monaco e Psg, in rimonta la squadra del Principato riesce a superare la banda guidata dall’ex Mbappé, protagonista del match insieme al tedesco Volland, attaccante dei monegaschi.

La gara si mette subito sui binari giusti per i parigini di Tuchel, che al 25esimo trovano il vantaggio con l’ex della partita Kylian Mbappé, lanciato a rete supera in velocità Badiashile e spiazza Mannone con un diagonale preciso. Dopo dieci minuti lo stesso fenomeno francese sigla la doppietta personale, trasformando il rigore concesso dall’arbitro Turpin. La prima frazione di gioco si chiude con il risultato di 2-0 per il Psg, ma nel secondo tempo è tutta altra musica ed al 52esimo inizia la rimonta. Infatti è l’attaccante tedesco Volland a siglare il primo gol del match dei monegaschi. L’ex Leverkusen dopo 13 minuti pareggia la gara, ma non è finita qui perché la squadra di Kovac tenta di vincerla. E dopo tanto possesso e tante occasioni all’84esimo viene concesso un rigore al Monaco, dal dischetto si presenta l’ex Arsenal, Barcellona e Chelsea Fabregas che segna e sigla il punteggio sul 3-2 finale.

La squadra del Principato sale così al secondo posto momentaneo proprio alle spalle dei parigini a – 4, in attesa delle altre partite del weekend.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: