Milan, Pioli: “Bello il successo del derby, ma ora pensiamo alla Champions”

Milan, Pioli: “Bello il successo del derby, ma ora pensiamo alla Champions”

Settembre 5, 2022 Off Di Angelo Sorbello

Ecco la sua conferenza stampa di Stefano Pioli, tecnico del Milan, dalla sala stampa della Red Bull Arena di Salisburgo, dove domani si giocherà la partita fra rossoneri e austriaci.

Inizia la conferenza stampa di Stefano Pioli.“Il successo nel derby lo abbiamo archiviato la mattina dopo, questa è un’altra partita e una diversa competizione. Ora c’è un avversario complicato, nella scorsa annata in casa in Champions League non ha mai perso”.

Qual è l’obiettivo di quest’anno?
“La missione del Milan è dimostrare che siamo cresciuti, la lezione è servita, ma che siamo competitivi in Europa. Sappiamo quanto sarebbe importante iniziare bene il girone con una buona prestazione”.

Sull’incontro con Cardinale.
“Esordio molto positivo, con grande passione. Il Milan è un club solido”.

La Champions è nel dna del Milan: vorremmo conoscere le sue emozioni.
“Dobbiamo affrontare questa partita con grande entusiasmo, rispettando i nostri avversari ma con consapevolezza delle nostre qualità e delle nostre caratteristiche”.

È possibile rivedere la stessa squadra del derby?
“Sì, come no. Sono scelte che farò domattina nella rifinitura. Oggi mi sembrava che tutti stessero bene, è la cosa importante. Le scelte per le rotazioni… Le avevo già preparate in precedenza, poi le partite mi diranno come interpretarle”.

Come stanno gli infortunati?
“Su Florenzi dobbiamo aspettare lo staff sanitario, Krunic inserito perché riteniamo che nella prossima gara di Champions possa essere inserito”.

Su quali gare del Salisburgo vi siete soffermati?
“Abbiamo visto tutte le partite del Salisburgo, anche le amichevoli contro Ajax e Liverpool. Abbiamo preparato bene la partita, anche se il Salisburgo gioca un calcio molto moderno, con giocatori offensivi di qualità, di inserimento, giocano corto, giocano lungo. Dobbiamo affrontarli con rispetto e determinazione”.

A che punto siete con l’intensità europea?
“Domani avremo un buon test, perché per quanto riguarda intensità e ritmo il Salisburgo è squadra di altissimo livello. Ci siamo preparati per avere lo stesso ritmo loro”.

Il Salisburgo ha fatto crescere Sadio Mané e Haaland, ci può essere rispetto nei loro confronti?
“Hanno molti giovani di rispettiva e sono molto forti, che possono fare lo stesso percorso. Li rispettiamo perché hanno grande qualità”.