Monza, Palladino: “Mi dispiace per quanto accaduto contro l’Inter”

Monza, Palladino: “Mi dispiace per quanto accaduto contro l’Inter”

Gennaio 13, 2023 Off Di Angelo Sorbello

Palladino, tecnico del Monza, è presente in conferenza stampa per presentare la sfida di domani alle 15:00 contro la Cremonese, ecco tutte le dichiarazione dell’allenatore biancorosso:

Domani scontro diretto dopo due rimonte…
“Siamo felici del percorso che stiamo facendo; è un percorso di crescita, ancora lungo. Siamo soddisfatti e felici. L’entusiasmo va benissimo, le rimonte vanno bene, le prestazioni sono ottime e convincenti, ma non abbiamo fatto ancora nulla; dobbiamo mantenere la calma e l’umiltà. Domani è uno scontro salvezza, contro una squadra difficile, in un ambiente ostico. Non dobbiamo guardare la classifica, ma fare una grande prestazione con una grande grande intensità”.

Che differenza c’è tra il preparare l’Intee e uno scontro salvezza?
“Nessuna, io non guardo la classifica. Le partite sono tutte difficili e complicate. Anzi, domani sarà più difficile rispetto a Fiorentina e Cremonese. Voglio vedere grande umiltà, senza sottovalutare nulla; il lavoro settimanale mi lascia buone indicazioni in vista di domani”.

Punto infortunati.
“Sensi sta lavorando con la squadra da qualche giorno, vediamo nella rifinitura come va; gli manca il ritmo gara, ma vediamo se riusciamo a portarlo quantomeno in panchina. Rovella ha lavorato in parte con la squadra e vediamo se riusciamo a recuperarlo in extremis. Donati è ancora fuori”.

Cosa pensa del fuorigioco semiautomatico e degli arbitri in generale?
“Io sono pro tecnologia, è un dato certo e oggettivo. Se va a migliorare una situazione mi fa piacere, però gli errori arbitrali ci possono stare e fanno parte del gioco, è anche questo il bello del calcio. Arbitri? Io sono dalla parte della buona fede e dico che bisogna lasciar lavorare gli arbitri in maniera tranquilla e serena; so quanto lavoro fanno. Credo che sia il lavoro più difficile tra tutti quelli che scendiamo in campo: sono sotto pressione, devono decidere in una frazione di secondo e non è facile… Lasciamoli lavorare tranquilli, se sbagliano lo fanno in buona fede e senza malizia”.

Che partita si aspetta domani?
“Tatticamente dobbiamo essere bravi a calarci nella gara: se diventa sporca dobbiamo essere sporchi, se si gioca più a calcio dobbiamo farlo”.

È l’occasione per tornare a vincere in trasferta?
“Le trasferte sono tutte complicate, le ultime due lo erano ancora di più, ma io voglio sempre umiltà e consapevolezza nei nostri mezzi. Ce la possiamo giocare con tutti, perdere o vincere con tutti”.

Come sta Dany Mota?
“È un giocatore straordinario, sta facendo benissimo, gli manca qualche gol. Sono sicuro che farà questa seconda parte di campionato alla grande. Posso metterlo ovunque in attacco”.

Dove può riproporre Ciurria?
“Patrick ha delle caratteristiche importanti, ha strappo, gamba e intelligenza calcistica; può giocare ovunque. Mi piace vederlo a piede invertito, sicuramente lo vedremo dalla parte destra… Non so ancora dove, nella rifinitura proveremo a capire quale sia la situazione migliore per lui”:

Cosa ne pensa di Birindelli?
“Ha fatto una grandissima partita contro l’Inter, ha limitato Dimarco. È un ragazzo eccezionale, competitivo, positivo, a me piace tantissimo. Ha avuto la sua occasione e l’ha sfruttata, come del resto Machin e qualche altro”.

Come risponde a Simone Inzaghi?
“Lo stimo tantissimo, per me è un bravissimo allenatore. Gli errori arbitrali fanno parte del gioco, mi spiace per l’errore arbitrale che c’è stato. Poi mi piace parlare di calcio, non voglio fare polemica. È un po’ riduttivo focalizzarsi sull’errore, però la forza di una grande squadra è quella di sopperire agli errori che ci sono”.

Vuole 26 animali anche domani contro l’Inter?
“Ancora di più, voglio alzare l’attenzione”.

Domani è a rischio Alvini…
“Alvini è molto bravo e preparato, è venuto a fare una lezione a noi corsisti a Coverciano”.

Vuole una rivincita contro la Cremonese dopo lo scorso anno?
“Ero a casa a tifare per il Monza l’anno scorso. Poi questo campionato è tutt’altro, il Monza è in Serie A e l’obiettivo è la salvezza”.

Cosa vi ha detto Galliani dopo la grande esultanza contro l’Inter?
“Ci trasmette grande passione e grande voglia. È innamorato della squadra, ci trasmette grande senso di appartenenza ed entusiasmo, con sorriso e passione. Le sue esultanze fanno capire come vive il calcio. Ci abbiamo riso e scherzato su, lo abbiamo fatto vedere in video con la squadra creando un momento di entusiasmo bellissimo con la squadra. La proprietà non ci fa mancare nulla”.

Domani la prima in casa della Cremonese dopo la scomparsa di Vialli…
“È stata una settimana molto emozionante, ci sono state tante dichiarazioni e sarà un momento toccante. Poi penseremo a giocare e andare avanti, la vita è anche questo”.

Avete analizzato l’errore di Pablo Marì?
“È un errore tecnico, può succedere”.

Carlos Augusto e Ciurria stanno segnando tanto…
“Non guardo allo scorso anno, a me interessa il gruppo di quest’anno. I due hanno grande qualità, corsa, strappo e gamba. Io sono felice quando mettiamo i giocatori in grado di esprimersi al 100%. Se non ci riesco perdo delle ore a casa a studiare come farli rendere al 100%”.