“NASCE L’INTER DI HAKIMI E TONALI”

C’è un’Inter che è ancora a lavoro, un grande lavoro che porterà i ragazzi di Antonio Conte a giocare la finale di Europa League contro il Siviglia, e l’Inter che sta nascendo.

“Come al solito si fanno mille chiacchiere sul niente, e poche invece sulle cose concrete. Un esempio? Cosa c’è di più concreto dell’acquisto di Alexis Sanchez? Il Dottor Marotta in meno di 24 ore e quando tutto sembrava ormai perduto, ha fatto una manovra di mercato pazzesca, acquisto del cileno a titolo definitivo gratuito, con il giocatore che ha stipulato un contratto con i neroazzurri fino a giugno 2023. Troppo facile? Magari no! O magari potrebbe esserci qualcos’altro dietro, un altro affare Inter-United, tipo Chris Smalling, giocatore molto gradito al tecnico Conte.”

E poi c’è lui, Achraf Hakimi, l’esterno marocchino di 21 anni, probabilmente il migliore in Europa in questo momento nel suo ruolo. Altro acquisto lampo dei neroazzurri, che stregati “purtroppo” dal giocatore nella sciagurata gara persa con il Dortmund, non hanno esitato nemmeno un istante, trovando prima l’accordo di massima con il giocatore, che ha stipulato un contratto fino al 2025, che il Real Madrid, proprietario del cartellino del forte giocatore. Hakimi è un vero talento, quella tipologia di giocatore ideale per il sistema Conte, tutta fascia nel suo 3-5-2. Il marocchino infatti è molto veloce e forte tecnicamente, ottimo nella corsa con o senza la palla, bravo nelle azioni di sfondamento e ottimo assist-man, il compagno che qualsiasi allenatore e calciatore vorrebbe avere in squadra.

Sentiamo poi parlare spesso di Sandro Tonali, un giorno viene dato al Milan, il giorno dopo all’estero, poi spunta la Juventus di Pirlo, ma la verità è una, Tonali andrà all’Inter, almeno la sua volontà è quella, lavorare con Antonio Conte. Poi sappiamo benissimo che il mercato può cambiare da un momento all’altro, ricordate Suazo? Carlo Ancelotti lo annunciò in conferenza stampa, il giorno dopo firmò per l’Inter, il mercato è anche questo. Noi rimaniamo fermi e coerenti con la nostra linea, alla fine sarà Tonali-Inter. Tonali sarebbe quel giocatore che darebbe molte garaznie, regista-recupera palloni in mezzo al campo, un calciatore con ottima visione di gioco, lancio lungo preciso, ottimi piedi, molto bravo nei tiri dalla distanza e abile nei calci di punizione. Molti lo paragonano a Pirlo, lui si definisce più un Gattuso per il temperamento che mette in campo. Ottimo rinforzo anche lui per mister Conte, vista la grande duttilità del ragazzo, potrebbe prendere la regia qualora l‘Inter dovesse magari cedere uno come Brozovic, o semplicemente sostituire il croato o giocare da mezz’ala, ruolo che predilige, in centrocampo tutta corsa e tecnica con Brozovic e Barella.

Si prospettano quindi scenari importanti per l’Inter, con innesti di valore in grado da garantire a mister Conte quella qualità e quantità che lui predilige. Juventus avvisata, sta nascendo una nuova squadra, la caccia è aperta!

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: