Non c’è storia tra Bayern Monaco e Dinamo Kiev, i bavaresi vincono facile e dominano il gruppo E

Non c’è storia tra Bayern Monaco e Dinamo Kiev, i bavaresi vincono facile e dominano il gruppo E

Settembre 29, 2021 Off Di Federico Lasdica

Vita facile per il Bayern Monaco nella gara casalinga della seconda giornata di Champions del girone E. La squadra di Nagelsmann gioca il suo calcio non ad altissimo ritmo ma domina il match con il 64% di possesso e con 22 tiri verso la porta. Alla fine la squadra di Lucescu viene asfaltata per 5-0 e la festa del gol inizia quasi subito. Infatti al 12esimo minuto Kimmich batte un corner dalla destra e sul cross c’è un evidente fallo di mano del capitano Sydorchuk e l’arbitro italiano Guida assegna il penalty. Dagli undici metri si presenta il solito Lewandowski che con tutta calma e con una leggera finta spiazza il portiere avversario. Dopo 15 minuti arriva il raddoppio sempre con il bomber polacco, che viene imbeccato da Muller con un filtrante alle spalle della linea difensiva ucrain, da lì per il nove è un gioco da ragazzi superare con una bomba di destro Bushchan. Nel secondo tempo la Dinamo si crea l’occasione in ripartenza, è de Pena che arriva alla conclusione dopo un’azione quasi rugbistica, ma Neuer è strepitoso e manda sopra la traversa il sinistro a botta sicura dell’uruguaiano. Ma al 67esimo sono i bavaresi che colpiscono in ripartenza, rinvio di Sule, pallone agganciato elegantemente da Sané che manda in porta Gnabry, l’esterno tedesco davanti alla porta non sbaglia e sigla il tris. Il quarto gol è abbastanza fortunoso infatti Muller allarga sulla sinistra proprio per Sané, che fa partire il cross ma il suo è un tiro che va a depositarsi alle spalle del portiere della Dinamo Kiev. Nel finale arriva il gol finale di testa di Choupo-Moting sul cross dalla destra di Pavard. Pokerissimo del Bayern e primo posto in classifica a punteggio pieno.