Padova, Oddo: “Siamo carichi”

Padova, Oddo: “Siamo carichi”

Maggio 28, 2022 Off Di Angelo Sorbello

Tutto aperto, per centrare la finale playoff che profuma di Serie B: il Padova domani sarà impegnato tra le mura amiche contro il Catanzaro, in occasione della semifinale di ritorno. Si parte dallo 0-0 dell’andata. Queste le dichiarazioni del tecnico biancoscudato Massimo Oddo: “Stiamo bene e siamo carichi, sarà una partita complessa è difficile, d’altronde è una semifinale. Incontriamo un avversario forte, ma non siamo da meno. Credo che sarà una partita simile a quella di andata, perché dobbiamo vincere noi ma anche il Catanzaro deve farlo. Non abbiamo preparato una partita difensiva, ma adatta a quello che richiedeva il campo. Possiamo fare anche altro e l’abbiamo dimostrato, mantenendo la solidità difensiva che ci sta contraddistinguendo”. Andando alla rosa: “Siamo quasi al completo: rimane fuori Busellato e per il resto abbiamo recuperato tutti. Al momento non ho ancora scelto nulla, tanti stanno bene e spero di fare le scelte giuste. Più spregiudicati rispetto a Catanzaro? È una questione di atteggiamento, vogliamo fare meglio in fase offensiva. Jelenic dal primo minuto penso sia difficile, ma per una ventina di minuti penso che possa entrarci. Ronaldo quando non ne avrà più uscirà, la partita potrebbe anche durare oltre i novanta minuti e ci devono essere valutazioni di un certo tipo. La fretta non serve a nulla. Chiricò? Adesso sta bene, aveva un problema prima di Catanzaro, ho preferito non mandarlo in campo dall’inizio anche in prospettiva del ritorno. Il 3-5-1-1? Era un piano di riserva, non avevo sostituti di Chiricò sul mancino e ho preferito così. Ho un’idea in testa, ma non sono un pazzo. Mi adatto alla squadra che ho”. Chiude poi: “Il pubblico? È stata aumentata la disponibilità dei tagliandi, abbiamo un ostacolo difficile da superare”.