Real Madrid, Ancelotti: “La squadra sta bene, con l’Inter sarà una gara complicata”

Real Madrid, Ancelotti: “La squadra sta bene, con l’Inter sarà una gara complicata”

Settembre 14, 2021 Off Di Angelo Sorbello

Dopo le parole del tecnico dell’Inter Simone Inzaghi di questa mattina, ora è il turno di Carlo Ancelotti. Il tecnico del Real Madrid alla vigilia della sfida con i nerazzurri da San Siro, prende la parola per presentare l’esordio Champions di domani fra Inter e Real Madrid. Come si affronta l’Inter alla prima in Champions? “La squadra sta bene, contro il Celta abbiamo fatto bene anche se domani sarà un’altra storia. Una competizione che dà grandi sensazioni al madridismo. Sarà complicato, l’Inter ha la struttura dello scorso anno anche se un nuovo allenatore. Chiaro che ci piacerebbe controllare la partita e giocare bene, ci proveremo perché questa competizione è sempre importante per questo club”. Che significa la Champions per me e per il Real? “Per me è speciale, l’ho vinta da calciatore e mi sono rimasti ottimi ricordi, così come quando l’ho vinta da allenatore, soprattutto la Decima. E’ un ricordo fresco e particolare”. In cosa è cambiata l’Inter? “La struttura è la stessa, hanno perso giocatori importanti e preso giocatori importanti e hanno nuove metodologie di lavoro. E’ una squadra che gioca bene, sarà una partita aperta e speriamo di essere competitivi”. La crescita di Vinicius? “Cerco di trattare Vinicius come tutti gli altri, gli chiedo di essere concentrato e focalizzato sul lavoro. Ora ha fiducia e sta bene fisicamente, magari i momenti brutti gli stanno dando ulteriore motivazione oggi”. Il Real Madrid è favorito in Champions? “Difficile dirlo, la competizione deve ancora iniziare. Posso dire che il Real Madrid sarà competitivo fino in fondo, ma dire che è il favorito è difficile. Di certo lotteremo per tutto”. Come stanno Bale e Marcelo? “Marcelo stava bene, si è allenato bene, poi a fine sessione ha avuto un problemino che non gli ha permesso di essere qui. Bale ha un problema all’allenamento e sarà fuori qualche giorno”. La possibilità di vincere il campionato nei 5 principali paesi e il primo a vincere 4 Champions? “Non saprei… E’ una grande motivazione, ma quella più grande è tornare e vincere col Real Madrid. La gioia è andare ogni giorno a Valdebebas ad allenare la squadra”. Come stanno Alaba e Modric? “Alaba si è allenato individualmente, oggi lavorerà con la squadra. Vedremo ma penso possa giocare. Modric si riposerà, ma fino a domani sera alle 20.30”.