Real Madrid, Ancelotti: “Stiamo facendo bene e dobbiamo arrivare primi nel girone”

Real Madrid, Ancelotti: “Stiamo facendo bene e dobbiamo arrivare primi nel girone”

Dicembre 6, 2021 Off Di Angelo Sorbello

Dopo aver preso il largo nella Liga spagnola, Carlo Ancelotti vuole chiudere il Gruppo D di Champions League da primo della classe. Per farlo basterà mantenere l’attuale vantaggio in classifica sull’Inter nel big match in programma domani sera alle 21 tra le mura del Santiago Bernabéu. Un appuntamento che il tecnico del Real Madrid presenta in conferenza stampa la partita di domani contro l’Inter: “La partita di domani è importante, affrontiamo una squadra che sta giocando bene ma vogliamo batterla. Siamo in Champions, siamo al Bernabéu, vogliamo vincere. L’obiettivo è arrivare alla fine, o alla finale, di questa competizione”. Come commenta il rendimento del suo Real? “La qualità e lo spirito di sacrificio sono molto importanti, lo stiamo dimostrando. Questa è la ragione del nostro buon percorso”. Il Real Madrid è una delle favorite per vincere la Champions? “Non posso dire che siamo favoriti, ma posso dire che possiamo competere con tutte le altre. Se vuoi vincere la Champions, devi sfidare le migliori. Al Real funziona così: non puoi fermarti, ma devi pensare sempre a vincere la prossima partita o la prossima competizione”. Vive questa seconda avventura al Real come una rivincita dopo le esperienze con Napoli ed Everton? “Ovviamente voglio dimostrare che posso fare un buon lavoro per far vincere la squadra. Non ho qualcosa da dimostrare a qualcuno in particolare, non cerco alcuna rivincita personale”. Come si spiega il miglioramento di Militao in difesa? “Militao è più focalizzato nella sua posizione, tatticamente è migliorato molto. Ha qualità veramente eccellenti, è forte nell’uno contro uno e di testa. È cresciuto anche a livello di intesa con Alaba e con gli altri difensori”. Quanto è importante la gara di domani? “L’Inter sta giocando bene a calcio, ha ottenuto buoni risultati in questo periodo. Ci giochiamo il primato nel Gruppo D, al Bernabéu e davanti ai nostri tifosi. Sarà una partita interessante”. E il derby con l’Atletico? “La priorità va alla gara di domani, a quella con l’Inter. Con l’Atletico giochiamo domenica”. Per fermare l’Inter va fermato prima Brozovic?
“Brozovic è uno dei giocatori più importanti, ma non l’unico. L’Inter gioca bene nelle due fasi. Dobbiamo fare bene anche noi sia quando difendiamo sia quando attacchiamo”. È dispiaciuto per com’è finita al Napoli? “Cos’altro devo dire? Ho lasciato il Napoli agli ottavi di finale di Champions… Almeno lì avevo fatto il mio dovere”.