Reggina, Filippo Inzaghi: “La strada è ancora lunga”

Reggina, Filippo Inzaghi: “La strada è ancora lunga”

Settembre 29, 2022 Off Di Angelo Sorbello

In vista della sfida contro il Modena di sabato il tecnico della Reggina Filippo Inzaghi ha parlato in conferenza stampa soffermandosi anche sugli aspetti positivi della pausa: “Avevamo bisogno di lavorare e ora voglio vedere la reazione mentale della squadra. L’unico dubbio di formazione è relativo a Rivas che rivedrò stasera, ma Cicerelli sta bene e quando è entrato ha fatto la differenza. È sempre difficile lasciare fuori qualcuno perché tutti si stanno comportando bene, ma con i cinque cambi tutti avranno il loro spazio anche perché ci saranno cali fisiologici con il passare del torneo. Per quanto riguarda Hernani si sta allenando molto bene e dovrà fare delle scelte visto che Fabbian e Crisetig stanno facendo bene, Obi rientra la prossima settimana invece. Il brasiliano può giocare in qualsiasi ruolo, ma per ora non penso a un cambio di modulo, per me è un titolare e può dare una grossa mano a Fabbian per crescere. – continua Inzaghi come riporta Tuttoreggina.com – A inizio anno la critica e i bookmakers ci davano per retrocessi, ora dopo sei partite non si possono tirare delle conclusioni. Ci sono due squadre più forti di tutte, ma se continuiamo così possiamo raggiungere una posizione importante e ricordiamoci che il progetto è triennale. Non dobbiamo montarci la testa o diventiamo una squadra normale. Modena? Ha uno dei migliori allenatori della Serie B per esperienza e carisma, non meritava di perdere contro Brescia e Genoa e quindi sarà un bel banco di prova. Ha elementi come Diaw, Falcinelli, Bonfanti, Cittadini, Marsura lo volevo anche io, è una partita che va presa con le molle. Il tifo del Modena è caloroso, mi auguro che da parte nostra non manchi lo spirito delle precedenti gare, altrimenti facciamo una brutta figura. Avere un seguito così importante di tifosi aumenta le nostre responsabilità, ma è anche molto bello”.