Sassuolo, Dionisi: “Oggi fare l’allenatore non è semplice”

Sassuolo, Dionisi: “Oggi fare l’allenatore non è semplice”

Dicembre 8, 2021 Off Di Angelo Sorbello

Alessio Dionisi, tecnico del Sassuolo, ha rilasciato una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport dove ha trattato molte tematiche, a cominciare dalla sua squadra: “Noi andiamo all’attacco perché il bel gioco ci rende speciale. In Serie A contano equilibrio e mentalità, ma tutti i meriti sono dei giocatori. Le vittorie con le big ci hanno dato consapevolezza, che però dobbiamo mostrare anche contro le piccole: abbiamo buone letture e discreta attenzione alla fase difensiva solo quando ci aspettiamo le difficoltà”. Sottolinea le difficoltà di oggi nel fare il lavoro di allenatore: “Il calcio di oggi sta diventando complicato, perché ha tante sfaccettature l’allenatore oggi deve tenere in considerazione molte cose. Poi regala un elogio anche a Berardi: “Per noi è ‘il’ giocatore. Sta largo, tra le linee o in mezzo. Si sa da dove parte, poi lui decide dove arrivare”. Ed infine su Raspadori: “Da esterno è un po’ sacrificato, mentre nel 4-2-3-1 è valorizzato. Ha le doti per fare i due ruoli”.