Serie A, colpaccio Samp a Cremona e tre punti d’oro per i blucerchiati

Serie A, colpaccio Samp a Cremona e tre punti d’oro per i blucerchiati

Ottobre 24, 2022 Off Di Angelo Sorbello

Colpo Sampdoria a Cremona, in quello che era considerato da Dejan Stankovic il derby di fondo classifica. La spunta il serbo in una partita sofferta, dove la sua squadra rischia più volte di soccombere, che è graziata sin dai primi minuti e che cinicamente va a vincere, prendendosi 3 punti che per il peso specifico valgono doppio. Alvini ripropone Ascacibar titolare in mediana e rinforza la retroguardia con Aiwu. Stankovic ripropone il 4-2-3-1 dando fiducia per la prima volta in campionato ad Amione al centro della difesa. Prima da titolare per Pussetto sulla trequarti. Quasi solo Cremonese nel primo tempo, con un notevole giro palla da parte dei grigiorossi che controllano la partita e possono sbloccarla dopo pochi minuti: Amione scomposto su Okereke, intervento del VAR e Maresca assegna il rigore. Dal dischetto Audero ipnotizza Dessers, il cui tiro è tutt’altro che angolato: è il 4° rigore parato su 9 subiti in Serie A dal 2021. Il portiere blucerchiato è determinante anche nel finale del primo tempo su un colpo di testa di Sernicola. In mezzo poche emozioni, con la Samp che esce fuori solo nella parte finale della prima frazione e tuttavia senza graffiare. Anche il secondo tempo è a forti tinte grigiorosse. Sernicola e Valeri sulle fasce mettono in difficoltà i blucerchiati, le conclusioni fioccano e Audero ci mette sempre una pezza. Nel giro di un quarto d’ora Stankovic si gioca tutti i cambi, necessari per cambiare l’inerzia di una partita che vede i suoi in forte difficoltà e in effetti i subentrati danno una scossa alla squadra, che si riscopre se non altro viva. Gabbiadini in pochi minuti ha già più occasioni di Caputo nel resto della partita e Augello garantisce maggiore spinta rispetto a Murru. In una partita che sembra indirizzata verso lo 0-0 arriva a sorpresa il gol della Sampdoria. Confezionato dai nuovi entrati. Bravo Augello a pennellare un pallone per Gabbiadini che di testa serve un assist a centro area dove trova il gambiano che sbuca da dietro e appoggia in rete. Cremonese spremuta per le energie profuse e Alvini cambia 4 uomini contemporaneamente per gli ultimi 10 minuti. Non basta. È sorpasso in fondo alla classifica, dove ora ci sono i grigiorossi, puniti oltremodo nonostante una prestazione dignitosa. Nei Top 5 campionati europei solo la Cremo e gli spagnoli dell’Elche sono ancora senza vittorie. Abbandona questa statistica la Sampdoria, che inizia a intravedere la luce. Prestazione magari non troppo brillante, ma di questi tempi anche una vittoria sporca è fondamentale.