Serie A, finisce 2-2 tra Salernitana e Empoli

Serie A, finisce 2-2 tra Salernitana e Empoli

Settembre 5, 2022 Off Di Angelo Sorbello

fronte a oltre 20mila spettatori Salernitana-Empoli finisce in parità per 2-2. Sul piano del gioco la prima frazione è dell’Empoli, anche se al 45′ il risultato è 1-1. Nella ripresa le cose si ribaltano: Salernitana in controllo ed Empoli che soffre e trova il pareggio in extremis in modo abbastanza episodico. In un ‘Arechi’ caldissimo la Salernitana inizia il match molto aggressiva, con pressione nella metà campo dell’Empoli e i due attaccanti usati per bloccare la circolazione della palla verso il playmaker della formazione tocana, Alberto Grassi. L’Empoli riesce a mettere la testa fuori attorno all’8′ conquistando ben cinque calci d’angolo nel giro di pochissimi minuti. All’11’ prima palla gol del match proprio per i toscani con Parisi che salta due giocatori e mette un pallone basso in area dove Satriano manca di pochissimo l’impatto vincente. Al 13′ ancora l’Empoli con Lammers che conclude in rete trovando Sepe pronto dopo un pressing portato nei 20 metri dei campani da Satriano. AL 18′ giocata in area di Pjaca per Lammers: il primo dopo aver superato il diretto avversario con un numero sbaglia il passaggio per l’ex Atalanta che, da parte sua, manca completamente l’aggancio. Il vantaggio i toscani lo trovano con Martin Satriano al 31′. Bella azione dei toscani iniziata da Parisi che serve in profondità Henderson che crossa sul secondo palo il ragazzo scuola Inter che di testa non sbaglia. Salernitana che dopo la mini sfuriata dei primissimi minuti del match ha perso il pallino del gioco: troppi errori in fase d’impostazione e avversari molto meglio disposti in campo. Solo al 36′, infatti, arriva la prima azione ben organizzata dei granata con Maggiore che s’inserisce bene in area avversaria e Vilhena che batte a rete, trovando però la risposta della retroguardia azzurra. Al 39′, in maniera del tutto estemporanea, arriva il gol del pari dei campani con Pasquale Mazzocchi. L’esterno entra in area di cattiveria, salta un avversario, vince due rimpalli di fortuna e calcia imparabilmente di sinistro. Come la prima frazione, anche la seconda inizia con la Salernitana in avanti. Al 47′ il solito Mazzocchi va vicinissima al secondo gol personale con un tiro potente ma poco preciso. La risposta dei toscani arriva un minuto dopo con un altro tiro di potenza, ma senza grande fortuna, è quello di Marko Pjaca. L’Empoli appare, però, troppo passivo, tanto che al 61′ finisce per subire il secondo gol dei padroni di casa con Boulaye Dia che butta in porta un pallone tagliato di Vilhena sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La Salernitana è in totale controllo del match e neanche le sostituzioni decise da Zanetti propongono effetti di rilievo. Tanto che al 78′ Piatek, entrato in campo in precedenza al posto di Bonazzoli, impegna con un bel diagonale Vicario in una deviazione decisiva. Poi, così come nella prima frazione per la Salernitana è arrivata la rete di Mazzocchi, questa volta tocca all’Empoli andare al gol in modo imprevedibile con Sam Lammers che si accentra dalla sinistra, calcia e batte Sepe con l’aiuto della deviazione di Fazio. E il match si chiude formalmente qui.