Serie A, l’ Atalanta vince 2-0 a Marassi contro la Samp

Serie A, l’ Atalanta vince 2-0 a Marassi contro la Samp

Agosto 13, 2022 Off Di Angelo Sorbello

Buona la prima l’Atalanta. I nerazzurri di Gian Piero Gasperini superano la Sampdoria 2-0 a Marassi grazie alle reti realizzate da Toloi e Lookman e conquistano i primi tre punti della stagione. Marco Giampaolo schiera dal primo minuto Djuricic sulla corsia di sinistra con Sabiri interno insieme a Rincon e Leris a destra. In attacco spazio a Ciccio Caputo mentre in difesa davanti ad Audero c’è la linea a quattro formata da Bereszynski, Ferrari, Colley e Augello. Tante assenze per Gian Piero Gasperini che però schiera in attacco l’artiglieria pesante con Zapata e Muriel supportati da Pasalic. In difesa davanti a Musso gioca Okoli dal primo minuto con Toloi e Djimsiti mentre a centrocampo Koopmeiners fa coppia con De Roon con Hateboer e Maehle esterni. La Sampdoria parte subito forte con un pallone recuperato da Vieira e perfezionato da Sabiri per Leris ma Mahele salva un gol fatto. La risposta nerazzurra arriva al quarto con Toloi che trova in area Zapata ma sua conclusione da buona posizione termina alta. Il punteggio si sblocca con Leris che serve a rimorchio Caputo, abile a superare Musso ma Dionisi, su ausilio del VAR, annulla per un intervento dello stesso esterno doriano ai danni di Maehle. Al 20’ un pallone tagliato di Hateboer trova Maehle ma la sua conclusione termina incredibilmente sul palo. Al 26’ la Dea passa in vantaggio con un’azione da manuale: Zapata sul lato sinistro dell’area fa sedere Ferrari e crossa sul secondo palo per Pasalic, abile ad effettuare una torre per Toloi che da pochi passi supera Audero. La ripresa si apre con un’occasione per l’Atalanta sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Okoli che stacca di testa sul secondo palo ma Zapata non ci arriva con un soffio. Girandola di cambi da ambo le parti e proprio il neoentrato Depaoli in area non trova il guizzo giusto per colpire. Al 70’ la Sampdoria accarezza il pareggio con un calcio di punizione di Sabiri che si stampa sul palo. Otto giri di lancette più tardi è Quagliarella che sfiora il gol con una conclusione al volo con il mancino con il pallone che sibila non lontano dal palo sinistro della porta di Musso. I padroni di casa sono sfortunati e ancora con il 27 sfiorano l’1-1 ma la sua conclusione pizzica la traversa. In contropiede la Dea punisce la Sampdoria con Lookman dopo una grande azione di Zapata ma l’attaccante viene pescato in fuorigioco e Dionisi annulla. Nel recupero, sempre in ripartenza, Lookman trova la rete del definitivo 2-0.