Serie A, Milan vittorioso 2-0 su un deludente Bologna

Serie A, Milan vittorioso 2-0 su un deludente Bologna

Agosto 27, 2022 Off Di Angelo Sorbello

In attesa del Napoli, il Milan si riporta lì dove ha concluso l’ultima Serie A, al primo posto in classifica, seppur piuttosto affollato al momento. I rossoneri stendono col risultato di 2-0 il Bologna, che rimedia la seconda sconfitta nelle prime tre gare di questo campionato. A San Siro, decidono le reti, le prime in stagione, di Rafael Leão e Olivier Giroud, nella serata delle prime volte: da applausi l’esordio da titolare di Charles De Ketelaere, autore dell’assist per l’1-0 del portoghese (al solito, il migliore in campo) e salutato dalla standing ovation del suo nuovo stadio quando Stefano Pioli lo sostituisce all’ora del gioco. Bello e convincente, il Milan, anche fatta la tara all’avversario, combattivo ma innegabilmente di livello inferiore. Nella settimana che porterà al derby, visto il ko dell’Inter di ieri sera, a presentarsi meglio sono i campioni d’Italia. Forti dei propri gioielli: quelli che c’erano e che resteranno, quelli nuovi che sono arrivati dall’estero e hanno già fatto innamorare i tifosi rossoneri. Le scelte iniziali: prima per De Ketelaere. La notizia è l’esordio da titolare in Serie A del giovane talento belga rossonero, ma non è l’unico debutto: nel Bologna c’è infatti Jhon Lucumì, alla prima dal primo minuto con i rossoblù. Torna titolare Giroud, Mihajlovic sceglie Barrow per affiancare Arnautovic. Dal Belgio al Portogallo, i gioielli della casa tirano il Milan: 1-0 all’intervallo. Gli ospiti accendono subito un fuoco di paglia sul prato di San Siro: le prime conclusioni della gara sono entrambe bolognesi, entrambe di Barrow, entrambe alte. Il Milan difende altissimo, chiude gli spazi agli avanti avversari e punta forte sulla classe dei suoi giocolieri. I riflettori sono tutti per CDK, ma è lui a illuminare la gara: fa a spallate con Medel e vince, già questa è una notizia. Poi s’inventa l’1-0. Palla rubata su un passaggio fin troppo morbido, quasi una costante stasera per il Bologna, scatto e filtrante per Leao. Da sinistra, il portoghese batte sul primo pallo e supera Skorupski. Trovato il vantaggio, la squadra di Pioli bisserebbe volentieri: un delizioso tocco morbido del solito De Ketelaere premia il lavoro di Kalulu, che si fa tutto il campo ma a tu per tu con il portiere polacco ci sbatte sopra. Ancora l’ex Bruges, questa volta innesca Messias: tiro respinto, soffice Leao nel provarci sulla ribattuta. Superato un breve attimo di timore per Tonali, che si accascia a terra ma poi riparte, il Diavolo anche nel finale insegue il raddoppio senza trovarlo: di Giroud e ancora Leao le occasioni migliori, all’intervallo il risultato resta sull’1-0 per i padroni di casa. Si sblocca anche Giroud, finisce 2-0. Sulla falsariga del primo tempo, i felsinei iniziano il secondo con buona verve e scarsa precisione sotto porta. All’ora di gioco, il Milan passa ancora: Calabria passa Cambiaso che cambia gioco su Leao. Il portoghese ringrazia per il regalo e offre un cioccolatino a Giroud: sforbiciata del francese a due passi da Skorupski e 2-0 rossonero. Trovato il raddoppio, Pioli opera un triplo cambio: fuori, tra gli altri, De Ketelaere salutato dalla standing ovation di San Siro, tributato anche all’esordiente Adli. Vietato rilassarsi: è proprio in questi minuti, su punizione di seconda calciata da Sansone, che arriva la miglior palla gol del Bologna, col palo colpito dall’attaccante, osannato nel pre-gara come eroe del 2-1 all’Inter nella scorsa stagione. Ritrovata la quadra dopo qualche sbandamento seguito all’uscita dal campo di Bennacer, il Diavolo si risistema e riprende a macinare gioco. Sfiora anche il 3-0, con Adli su cross di Ballo-Touré: da due passi, Skorupski chiude la porta. È l’ultimo acuto di una partita finita molti minuti prima, vinta dal Milan senza troppe difficoltà e con tanti meriti.

MILAN-BOLOGNA 2-0
(21′ Leao, 58′ Giroud)