Serie A, successo di misura dell’Empoli a Bologna

Serie A, successo di misura dell’Empoli a Bologna

Settembre 17, 2022 Off Di Angelo Sorbello

BOLOGNA-EMPOLI 0-1 – 75′ Bandinelli
Falsa partenza per Thiago Motta sulla panchina del Bologna. Al Dall’Ara arriva un clamoroso ko contro un Empoli che trova così il primo successo in questo campionato. E i toscani sorpassano i rossoblù in classifica:

Esordio per Thiago Motta sulla panchina del Bologna. Prima mossa, far tornare la squadra alla difesa a 4 dopo un anno. Ironia del destino, il 4-2-3-1 fu utilizzato per l’ultima volta proprio contro l’Empoli, il 26 settembre 2021: i felsinei persero male, un pesante 4-2 che costò il posto all’allora coordinatore tecnico Walter Sabatini. Mihajlovic da allora decise di passare alla difesa a 3. Un solo cambio per Zanetti rispetto alla partita contro la Roma: fuori Pjaca, dentro Bajrami. Gli ospiti sprecano tre palle gol nei primi 10′, due di esse clamorose e su incredibili regali da parte della retroguardia rossoblù, in versione Tafazzi. Se Skorupski al 6′ è bravo o sul colpo di testa di Lammers, subito dopo è provvidenziale a mettere una pezza a un clamoroso errore di Cambiaso, che manda Satriano a tu per tu col portiere. E al 10′ l’assist-man involontario è Posch per Lammers, ma anche qui i felsinei sono infine graziati. Passato il momento di sbandamento il Bologna si riprende, con un Barrow vivace e un Orsolini sempre presente nella manovra offensiva. Il numero 7 si procura addirittura tre occasioni nel giro di 5′ e lo fa in tutti i modi: su punizione, su azione personale, duettando con Barrow. Arnautovic, al contrario, è meno brillante del solito: pochi palloni toccati, un paio di buone intuizioni ma mai pericoloso. Motta prova a cambiare l’inerzia, passando al 4-3-3 con Dominguez a dare man forte al centrocampo al posto di Soriano. Un mani di Stojanovic su cross di Cambiaso varrebbe il rigore al 60′, poi tolto dal VAR per fuorigioco di quest’ultimo. Partita che sembra trascinarsi sullo 0-0 fino a quando l’equilibrio non è rotto da un errore di Skorupski. Il portiere polacco non trattiene un traversone basso di Henderson e Bandinelli a porta vuota appoggia in rete. Una beffa alla quale il Bologna prova a porre rimedio col solito Arnautovic: l’austriaco di testa prende il palo. Bologna anche sfortunato, perché nei minuti finali il tecnico si gioca il tutto per tutto con Zirkzee, che nei minuti di recupero trova la traversa. Finisce così che è l’Empoli a festeggiare e Motta ora ha due settimane per riflettere.