“SONO CONTE..NTO DI ESSERE IN FINALE!!!”

“Buongiorno a tutti, ci siamo quasi, qualche ora e sarà finale di Europa League.

Questa sera a Colonia sarà Inter contro Siviglia, dopo dieci anni i tifosi dell’Inter torneranno a gustarsi il sapore di una finale, quella tensione che precede la gara, quell’ansia che ti accompagna per tutta la giornata, quell’orologio che cammina troppo lentamente, la testa che si fa un’idea sul risultato finale e dopo due secondi ne ha un’altra, gli amici che ti prendono in giro e ti lanciano la loro amichevole ‘gufata’, questo è! Ci sta! Il bello dello sport è soprattutto questo, le emozioni.

L’Inter arriva a giocare questa finale con molte certezze, con un bel bagaglio fatto di sacrifici, fatica, umiltà, e lo fa grazie ad un grande lavoro di squadra, di gruppo, quel gruppo così forte ed unito per merito di mister Antonio Conte, un allenatore che ha sgobbato dal primo giorno che è arrivato, ogni mattina, pomeriggio, così come i suoi calciatori, seguendo una linea coerente dentro e fuori dal campo. “Com’era mister?? Testa bassa e pedalare?” Beh complimenti! Se la squadra è quella che è, prenditi i meriti, anche se a te non piace, ma è cosi!

Tornando alla gara di questa sera, Conte ha pochi dubbi e una certezza, potrà riavere Alexis Sanchez , il cileno infatti sembrerebbe aver recuperato ed è pronto ad accomodarsi in panchina ed essere a disposizione del tecnico. I neroazzurri si schiereranno con il 3-5-2 solito, con Handanovic in porta, difesa con Godin, De Vrij e Bastoni, D’Ambrosio e Young sulle corsie laterali, centrocampo con Brozovic, Barella e Gagliardini, in attacco Lukaku e Lautaro Martinez.

Il Siviglia si schiererà con un 4-3-3, con Bono fra i pali, linea di difesa con Jesùs Navas, Koundé, Diego Carlos e Sergio Reguilòn, Fernando, l’ex Banega e J. Jordan a centrocampo, Suso, En Nesyri e Ocampos in attacco.

E’ tutto pronto, il campo dirà chi meriterà o meno questo trofeo, per i neroazzurri sarebbe un modo carino anche per omaggiare la memoria del grande ex Gigi Simoni, ultimo allenatore a vincere questo trofeo con l’Inter nel ’98. Il tecnico Conte ieri ha concluso la sua conferenza con una grande verità, “la storia la scrivono i vincenti”. In bocca al lupo mister, in bocca al lupo Inter..”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: