Toldo: “Sono sorpreso da Simone Inzaghi”

Toldo: “Sono sorpreso da Simone Inzaghi”

Dicembre 6, 2021 Off Di Angelo Sorbello

Il portiere Francesco Toldo ha parlato a Radio Rai durante la trasmissione Radio Anch’io Sport. Queste le sue parole, a cominciare dalla classifica di Serie A nelle parti alte: “Vedere un campionato così è perfetto per la passione dei tifosi. Vedere quattro squadre vicine è bello ed è il campionato di Serie A che vogliamo. Sono felice per l’Inter che ha riordinato le idee. Non pensavo che Inzaghi facesse così bene, gli vanno fatti i complimenti per come sta lavorando sia in attacco che in difesa”. Buffon gioca ancora ed è protagonista. “Quello che sta facendo è incredibile. La motivazione fa tutto ma fisicamente è ancora al top e dobbiamo fargli i complimenti. Io mi sono ritirato dal calcio a 38 anni perché ero stanco, non mi piaceva più. Gigi è invece sempre più un eroe, è il miglior portiere della storia. Vede magari i ventenni che sono più veloci di lui ma non si abbatte e continua a giocare”. Nel weekend due reti su calcio d’angolo. Papera del portiere o prodezza? “Sono stati corner sporchi, con nessuno che ha toccato. Un portiere viene comunque ingannato e questo è uno schema collaudato da tutti gli allenatori”. La Nazionale dopo l’Europeo ha avuto un calo. Ha paura di non riuscire ad andare al Mondiale? “Siamo specialisti nel crearci i problemi. Purtroppo è mancato un gol nelle due partite con la Svizzera. Dobbiamo avere la forza di toglierci la paura di dosso e qui deve essere bravo Mancini. Pazienza se dovremo passare dagli spareggi, abbiamo fiducia e trovare sicurezza”. Oggi in Serie A ci sono tanti gol. Come la vive un portiere? “Questo è frutto delle regole, fatte per aiutare lo spettacolo del calcio. Ci si fa l’abitudine, l’uomo di adegua velocemente e il portiere deve accettare questa cosa. L’importante è fare un gol in più degli avversari, da portiere non giovo a non prendere gol ma a vincere le partite”. Che ricordo ha dell’Europeo del 2000? “È stato bello, peccato per al delusione finale ma nelle discipline sportive si festeggiano anche le medaglie d’argento e di bronzo”.