Ufficiale: Isco lascia il Real Madrid

Ufficiale: Isco lascia il Real Madrid

Giugno 1, 2022 Off Di Angelo Sorbello
Il Real Madrid saluta due protagonisti dello straordinario ciclo di vittorie che ha portato in dote cinque Champions League dal 2014 ad oggi. Gareth Bale e Isco, infatti, lasciano il club campione d’Europa: il loro contratto non è stato rinnovato. Sul sito ufficiale, i Blancos hanno espresso riconoscenza e gratitudine a entrambi: L’addio a Isco: “Il Real Madrid desidera esprimere la sua gratitudine e il suo affetto a Francisco Alarcón ‘Isco’, che in questi nove anni è riuscito a diventare una leggenda del nostro club. È arrivato al Real Madrid quando aveva solo 21 anni e durante questo periodo ha vissuto un’epoca che rimarrà nella memoria di tutti i tifosi. Isco ha vinto 19 titoli: 5 Coppe dei Campioni, 4 Mondiali per club, 3 Supercoppe Europee, 3 campionati, 1 Copa del Rey e 3 Supercoppe di Spagna. Inoltre, è stato nominato miglior giocatore della finale di Supercoppa Europea 2017. Il suo calcio ha lasciato il segno in tutti i madridisti che hanno condiviso con lui questa lunga strada, ricca di successi e grandi momenti indimenticabili. Il Real Madrid è e sarà sempre la sua casa e augura a lui e a tutta la sua famiglia buona fortuna”. Il saluto a Bale: “Il Real Madrid desidera esprimere la sua gratitudine e il suo affetto a Gareth Bale, un giocatore che ormai fa parte della leggenda di questo club. Da quel 2 settembre 2013, quando è arrivato al Real Madrid all’età di 24 anni, ha contribuito a uno dei momenti più luminosi della nostra storia. In questo periodo ha vinto 19 titoli: 5 Coppe dei Campioni, 4 Mondiali per club, 3 Supercoppe europee, 3 Liga, 1 Copa del Rey e 3 Supercoppe spagnole. È stato nominato miglior giocatore della finale di Champions League 2018 e ha vinto il Pallone d’Oro della Coppa del Mondo per club nello stesso anno. Al di là del suo curriculum, Gareth Bale ha segnato gol meravigliosi e decisivi, che resteranno nella memoria di tutto il Real Madrid, come l’indimenticabile colpo di testa nella finale di Champions League a Lisbona, la galoppata nella finale di Copa del Rey a Valencia e la storica rovesciata nella finale di Champions League a Kiev. Il Real Madrid è e sarà sempre la sua casa e augura a lui e a tutta la sua famiglia buona fortuna”.